Itinere

News

29/08/2017

Un gioiello della gastronomia italiana per ogni mese dell’anno

A settembre vi invitiamo a scoprire la Patata di Bologna DOP

Una varietà di patata chiamata Primura, originaria dei Paesi Bassi, trova il suo habitat ideale nel suolo ricco di potassio, fosforo e azoto delle campagne intorno al capoluogo emiliano. Nasce così la Patata di Bologna, che nel 2002 ottiene la Denominazione d’Origine Protetta (DOP), uno dei più prestigiosi riconoscimenti della Comunità Europea per le produzioni di altissima qualità. 
Caratterizzata da forma allungata e regolare, buccia liscia e chiara, polpa consistente di colore variabile dal bianco al giallo paglierino, la Patata di Bologna DOP è una vera regina della cucina perché si rivela adatta a tutti gli usi: ottima fritta, bollita e al forno, si sposa molto bene con ingredienti dal sapore più marcato, ed è perfetta anche per preparare gli gnocchi. 

Lasciatevi tentare da quelle dei nostri menu! 

Una pausa gustosa? Il Bar vi propone; Pane alla Patata di Bologna DOP e Rosmarino con Pancetta e Mornay al Parmigiano.

Se volete farvi conquistare dall’atmosfera di un tavolo a bordo treno, al nostro Ristorante potete assaggiarla nella Quiche salata con Melanzane e Brie e nella Purea.

Per il servizio Executive lo chef Carlo Cracco la propone come Crema di Patata di Bologna DOP e porri e come contorno allo Spezzatino di Manzo al Lambrusco

Vi invitiamo a scoprire tutti i menu proposti a bordo treno, visitando le pagine dedicate ai servizi di ristorazione.

Buon appetito!